“Un Battito di Cuore Avanti: L’Iniziativa Salva-Vite di Ticino Aziende SA”

L’umanità ha sempre avuto un innato desiderio di proteggere e preservare la vita. In un mondo dove ogni secondo può fare la differenza tra la vita e la morte, la prevenzione e l’intervento tempestivo diventano non solo atti di responsabilità sociale, ma veri e propri gesti d’amore verso la nostra comunità. È con questo spirito che Ticino Aziende SA rappresentante di CH PRESS SA, ha deciso di intraprendere un’iniziativa rivoluzionaria per il 2024: “Le auto Salvavita”: Installare defibrillatori su tutti i propri veicoli aziendali, scegliendo l’avanzata tecnologia dei veicoli Tesla e affidandosi alla qualità dei dispositivi forniti in collaborazione con la Fondazione Ticino Cuore. Non ci limiteremo solo ai veicoli ma procederemo anche presso consociate, partner e clienti che scelgono di collaborare con noi. 

Lorenzo Marconi, amministratore di Ticino Aziende SA, conosce personalmente l’importanza di questa battaglia. Dopo aver affrontato problemi cardiaci, ha trasformato la sua esperienza in un catalizzatore per il cambiamento, promuovendo l’installazione dell’applicazione First Responder e incoraggiando ad effettuare corsi di primo soccorso. Questo impegno personale è diventato un movimento collettivo aziendale che ha coinvolto tutti i collaboratori e dipendenti delle società del gruppo spingendoli anche a frequentare il corso «BLS-AED-SRC»

Il cuore è più di un organo; è il simbolo stesso della vita. Quando si ferma, ogni secondo è prezioso. Ecco perché l’installazione di defibrillatori sui veicoli aziendali va oltre il semplice atto di dotarsi di un dispositivo medico: rappresenta un baluardo contro il tempo, una speranza tangibile per chi si trova a fronteggiare una delle sfide più critiche per la salute umana – l’arresto cardiaco.

L’investimento economico è notevole, ma la filosofia che guida questa scelta è chiara: non si può mettere un prezzo sulla vita umana. Con i defibrillatori prontamente disponibili sui veicoli aziendali, il personale formato nel primo soccorso può intervenire con rapidità ed efficacia, aumentando significativamente le possibilità di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco.

La statistica è marcata: gli infarti sono in aumento a causa di molteplici fattori, inclusi stili di vita stressanti e problemi di salute pubblica. L’iniziativa si pone come un esempio virtuoso, dimostrando come il settore privato possa e debba avere un ruolo attivo nella salvaguardia della salute collettiva.

Con ventisette persone in più pronte a fornire supporto e soccorso nei cantoni del Ticino e Grigioni italiano, la rete di sicurezza si espande. Questa non è solo una misura preventiva ma un messaggio potente: ogni individuo può contribuire a fare la differenza nella propria comunità.

L’impegno delle aziende coinvolte va oltre il mero adempimento normativo o l’obiettivo di migliorare l’immagine aziendale; si tratta di una scelta etica e morale che pone le persone al centro delle politiche aziendali. L’installazione dei defibrillatori sui veicoli Tesla, noti per la loro innovazione e sicurezza, è una dichiarazione che la tecnologia e l’umanità possono andare di pari passo verso il progresso sociale. Inoltre, ogni veicolo della nostra flotta è distintamente contrassegnato con un simbolo che segnala la disponibilità di un defibrillatore a bordo. Siamo altresì pronti ad essere impegnati e collaborare attivamente con i servizi di emergenza locali, offrendo assistenza e segnalando qualsiasi evenienza che richieda intervento.

In conclusione, l’iniziativa rappresentata da Ticino Aziende SA è un passo avanti significativo per la sicurezza e il benessere della comunità. È un invito a riflettere sull’importanza del prendersi cura gli uni degli altri e sull’impatto che ogni azienda e individuo può avere nel costruire una società più sicura e solidale. Salvare una vita potrebbe essere un evento raro per la maggior parte delle persone, ma grazie a questa iniziativa, quando quel momento arriverà CH PRESS SA e il suo gruppo saranno pronti. 

L’incontro con Claudio Benvenuti, il direttore di Ticino Cuore, è stato un momento di grande rilevanza e costruttività. La fondazione, che fin dall’inizio ha promosso l’iniziativa First Responder, si è rivelata una fonte preziosa di esperienza e conoscenza. Insieme, abbiamo esaminato dati e statistiche che hanno permesso di comprendere in maniera più approfondita le varie fasi e i dettagli del servizio offerto. È evidente l’impatto significativo che la fondazione ha nel salvare vite umane

Proseguendo con il nostro progetto, ci impegneremo a consegnare ai Sindaci, ai Comuni e agli Enti il nostro certificato “NOI CI SIAMO”. Questo passo rappresenta un gesto simbolico ma potente per dimostrare il nostro impegno e la nostra presenza attiva nella comunità. Inoltre, ci dedicheremo a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del nostro operato, utilizzando anche i media come canale per amplificare il messaggio. La nostra intenzione è quella di informare la collettività non solo sui servizi che offriamo ma anche sull’importanza della solidarietà e dell’aiuto reciproco.

Attraverso queste azioni, daremo il nostro contributo alla società. Crediamo fermamente che, se ci è stata donata la vita, ciò implica una responsabilità: quella di avere qualcosa da offrire in cambio. La vita è un dono prezioso e, con questo spirito, vogliamo fare la nostra parte per supportare e arricchire le comunità in cui viviamo.

Altri articoli ―